Ottavio Sanna eletto consigliere provinciale Acli

Si è tenuto a Sassari il XXV Congresso Provinciale delle Acli, durante il quale è stato eletto il nuovo presidente.

Alla presenza di Roberto Rossini, presidente nazionale, si è discusso di nord Sardegna e capitale sociale, numeri e idee per la ripartenza.

Sono intervenuti Antonello Caria, Commissario Acli Provinciali di Sassari
Franco Marras, Presidente delle Acli della Sardegna, S.E. Mons. Gianfranco Saba, Arcivescovo di Sassari, Massimo Carpinelli, Rettore Università degli Studi di Sassari.

Primarias! LA SARDEGNA DECIDE

Le Primarias – Primarie Nazionali Sarde – vogliono essere un grande momento di partecipazione, dibattito, mobilitazione popolare dei sardi attorno alla definizione non solo di una candidatura per la presidenza della RAS ma ancor prima di una visione della Sardegna, della sua identità politica, dei suoi poteri istituzionali, delle soluzioni da elaborare e mettere in pratica per cambiare e migliorare radicalmente la vita dei sardi.

È questo che l’Assemblea Popolare che si è svolta presso il Nuraghe Losa il 23 settembre 2018 ha deciso: proporre alla Sardegna lo svolgimento delle prime Primarie Nazionali Sarde per far sì che il futuro dei sardi si decida in Sardegna, che sia la Sardegna a decidere del suo futuro.

Eventi democratici di questa portata e con questa ambizione hanno necessità di trasparenza e partecipazione in ogni loro fase. Perciò in questo sito pubblichiamo i documenti preparatori delle Primarias, aprendole al dibattito pubblico per dieci giorni. Chiunque volesse contribuire, invii dunque le proprie osservazioni motivate compilando il modulo disponibile alla sezione Contatti. Così pure per le richieste di adesione e di coinvolgimento.

Infine, dovendo dare un orizzonte certo alle tante persone che si sono impegnate nell’Assemblea Popolare del Losa, il Comitato organizzatore ha fissato lo svolgimento delle Primarias per il giorno 16 dicembre 2018 e la data per la presentazione delle candidature è fissata per il 15 novembre 2018.

Si vota presentandosi ai seggi con un documento di identità. Possono votare tutti coloro che abbiano compiuto i 18 anni di età.
Ulteriori norme regolamentari saranno varate dal Comitato dei Garanti a conclusione del dibattito pubblico.

Ognuno si senta e si faccia protagonista: con le Primarias – Primarie Nazionali Sarde – possiamo decidere insieme il nostro futuro.

È la Sardegna che conta! È la Sardegna che decide!

 

Ottavio Sanna: obiettivo scuola sicura ad Ottava

Servirà ancora un mese perché la scuola dell’infanzia di Ottava possa essere pronta a riaccogliere i piccoli studenti; servono infatti ulteriori interventi di manutenzione straordinaria che riguardano il controsoffitto, la realizzazione di un nuovo solaio ed il rinforzo di muri perimetrali.

“L’obiettivo è quello di rendere la scuola sicura” ha dichiarato Ottavio Sanna, Assessore ai lavori pubblici del Comune di Sassari, durante un incontro con insegnanti, dirigente scolastico e comitato di genitori.

Sarà la scuola di via Camboni a Li Punti ad ospitare nel frattempo i bambini per i quali verrà predisposto un servizio scuolabus gratuito.

Per visualizzare i PDF del Progetto fai click su: pagina 1 e pagina 2

Incontro con i responsabili regionali di Coni e Credito sportivo

Incontro con i responsabili regionali di Coni e Credito sportivo per parlare di impianti sportivi. Ottavio Sanna ha presentato i progetti pronti ad essere accantierati per oltre 10 MILIONI DI EURO.  Ha introdotto anche il tema della messa in sicurezza delle palestre scolastiche che vengono utilizzate anche dalle società sportive. Opportunità i mutui del credito sportivo che dovrebbero essere maggior strutturati anche per le società sportive.

 

OTTAVIO SANNA INCONTRA I CITTADINI

Nei giorni scorsi a Sassari si è tenuto un primo evento politico voluto da Ottavio Sanna, attuale assessore ai lavori pubblici e politiche abitative del Partito dei Sardi al Comune di Sassari

Un invito semplice a cui hanno partecipato oltre 200 persone. Un primo incontro, informa lo stesso Sanna, al quale, vista la grande partecipazione, ben oltre le aspettative, ne seguiranno altri.

– Vorrei che ai cittadini arrivasse l’informazione su quale sia stata la mia attività in città e sopratutto vorrei che guardassero con fiducia al nostro partito e al nostro progetto – ha concluso Sanna.

Progetto di riscatto di aree convenzionate e P.E.E.P.

Il Comune di Sassari ha potenziato il servizio che consente a proprietari di immobili costruiti nelle aree P.E.E.P. (Piani di edilizia economico popolare) o con altre tipologie di convenzione, di eliminare i vincoli che gravano su questi alloggi. Il progetto è stato presentato durante una conferenza stampa mercoledì dall’assessore alle Politiche abitative Ottavio Sanna, dalla vice presidente della R.S.T. (Risorse, Sviluppo, Territorio) Elisa Piacentini, dal funzionario del Settore Politiche della Casa Paolo Valle, dal referente comunale del progetto Davide Chessa e da Mauro Panu.

Oltre tremila abitazioni costruite in tre quarti del territorio sassarese hanno vincoli di prezzo di vendita e di canone di affitto che oggi possono essere rimossi. Si tratta di case realizzate in diritto di proprietà o in diritto di superficie, in aree convenzionate, come ad esempio alloggi costruiti nelle aree P.E.E.P. (Piani di edilizia economico popolare) o con altre tipologie di convenzione. Immobili acquistati anche trent’anni fa, a un prezzo agevolato, come prime case, che però hanno determinati vincoli indicati nei rogiti. L’Amministrazione comunale dà la possibilità, a fronte del pagamento di una piccola spesa, di eliminare queste penalizzanti limitazioni. Il Comune di Sassari è tra gli Enti che hanno recepito la normativa nazionale che offre ai cittadini e cittadine questa opportunità e negli ultimi mesi ne ha ulteriormente ampliato i criteri di adesione. Il progetto è stato presentato durante una conferenza stampa mercoledì dall’assessore alle Politiche abitative Ottavio Sanna, dalla vice presidente della R.S.T. (Risorse, Sviluppo, Territorio) Elisa Piacentini, dal funzionario del Settore Politiche della Casa Paolo Valle, dal referente comunale del progetto Davide Chessa e da Mauro Panu.

In via Dalmazia 19/b è attivo lo sportello per il riscatto delle aree convenzionate, aperto il martedì dalle 10 alle 14 e il giovedì dalle 16 alle 20 da maggio a settembre, e da ottobre ad aprile il martedì dalle 10 alle 14 e il giovedì dalle 15 alle 19, sportellopeep@comune.sassari.it, telefono 079295732). Per sapere se il proprio alloggio possiede dei vincoli, conoscere la procedura e quanto si debba pagare occorre recarsi allo Sportello, con la copia del rogito e dei documenti di identità dei proprietari. Non sono interessati i cittadini assegnatari di case popolari. A oggi hanno già riscattato la propria abitazione 318 persone, ma potrebbero essere migliaia coloro che non sanno di averne diritto.

L’adesione al servizio è facoltativa. Tuttavia è bene sottolineare che la normativa nazionale potrebbe essere modificata e potrebbe venir meno la possibilità per il Comune di Sassari di continuare a fornire questo servizio anche in futuro e alle medesime condizioni. Potrebbero aumentare i corrispettivi da pagare o venire meno l’opportunità.

I vincoli ai quali i proprietari di alloggi convenzionati devono attenersi variano a seconda dell’area in cui sono costruiti. Generalmente l’immobile ha un valore inferiore rispetto a quello di libero mercato, non può essere venduto a un prezzo scelto dal proprietario né a chiunque; stesse limitazioni se si volessero dare in affitto. È il Comune che, in base alla normativa, stabilisce il prezzo massimo di vendita e del canone di locazione e verifica il possesso dei requisiti richiesti dei futuri acquirenti o inquilini. Inoltre, eliminare i vincoli permette di aumentare il valore della casa e trarne vantaggio nel caso in cui il proprietario o i suoi figli debbano chiedere un prestito in banca e ci sia la necessità di offrire garanzie, si debba rinegoziare il mutuo o chiedere una surroga, si voglia lasciare un’eredità maggiore ai figli o si debba offrire l’alloggio in garanzia a una casa di cura o di riposo, o per avere un reddito integrativo.

Incontro dibattito: attività e investimenti per il futuro di una Sassari europea

Stasera alle 19, presso la sala Intregu, via Maddalena vicolo chiuso, si terrà  un incontro dibattito sul tema della programmazione, attività e investimenti, per il futuro di una Sassari europea.

Ne discuteranno Giovanni Ruiu, presidente del comitato quartiere Centro Storico e Ottavio Sanna, assessore lavori pubblici e politiche della casa.

L’evento è organizzato da Terzonline non profit Sardegna e Comitato Centro storico di Sassari.